+39 011 4370499 info@athitalia.it

Normalmente l’esercizio di attività fisiche non richiede il mantenimento di temperature molto elevate. Valori di circa 15/17°C sono accettabili senza problemi. Per contro, la notevole altezza dei locali causa una stratificazione molto accentuata dell’aria e, conseguentemente, la necessità di fornire molta energia per garantire le condizioni di confort a livello del terreno, ove si trovano gli sportivi.

Il riscaldamento di complessi sportivi coperti, come campi da tennis, palestre, ecc. è sempre molto oneroso a causa del notevole volume da scaldare e della discontinuità di utilizzo dell’edificio.

Il-riscaldamento-di-complessi-sportivi-coperti

Il riscaldamento proposto da ATH Italia prevede l’uso di sistemi ad infrarossi corti (IRC), per i notevoli vantaggi che essi offrono.

Vantaggi:

Ecco alcuni vantaggi:
Garantire un confort immediato
Localizzare il riscaldamento in un’area definita
L’IRC asciuga rapidamente la superficie del terreno, evitando il pericolo di scivolare, tipico di un terreno umido.
Il riscaldamento di complessi sportivi coperti5riscaldamento elettrico ath impianti sportiviIl riscaldamento di complessi sportivi coperti2

L’installazione evita la necessità di rifare il battuto, come si avrebbe con un sistema a pavimento. Il sistema a pavimento richiede anche una potenza molto più elevata, dovuta al fatto che la sua componente radiativa è molto più debole di quella generata da un sistema IRC. Infatti, con un sistema a pavimento la potenza deve essere tale da garantire il contrasto delle dispersioni, mentre con l’IRC si riscaldano direttamente le persone, come succede con il sole.

Regolazione

La regolazione della temperatura si può realizzare automaticamente con il sistema di controllo Step Control, pilotato da una sonda a globo.

Esempi di InstallazioneIl riscaldamento di complessi sportivi coperti.pdf

Studio riscaldamento di un’area sportiva coperta (esempio: Palazzetto dello sport) con riscaldamento IRC

ATH è in grado di effettuare simulazioni al computer delle condizioni operative che di verificano nelle varie aree riscaldate, in base alla distanza del terreno rispetto ai sistemi riscaldanti. Esistono campi da gioco al coperto riscaldati con sistemi IRC posti anche a 17 metri di altezza. Ecco, per esempio, la simulazione effettuata sul terreno di gioco di un campo da tennis, nella zona destinata ai giocatori.

Il-riscaldamento-di-complessi-sportivi-coperti4